Corsi

I NOSTRI CORSI:

  • Corso di educazione : per il corretto inserimento del cane nel contesto familiare ed urbano

Possono parteciparvi cani di tutte le taglie ed età, di qualunque razza ed i meticci.

Un cane educato è un cane felice.
Un cane educato può seguire il proprietario nelle più svariate circostanze perchè non provoca problemi ed è perfettamente gestibile.
L’educazione serve ancora di più ai nostri giorni dal momento che i nostri cani vivono con noi nelle città che decisamente non sono “a misura di cane”.
Il corso di educazione di base serve a questo: il proprietario impara come gestire il proprio cane, quali sono le regole per stabilire un rapporto equilibrato e che, quindi, non crei problemi.
Il metodo educativo si basa sul gioco, sul rinforzo positivo e non si fa uso di metodi coercitivi.

Prima di iniziare il corso verrà effettuato un breve colloquio per conoscere il cane e verificare le sue attitudini dopodichè si imposterà un programma di lavoro per migliorare il rapporto cane-proprietario. Il corso si prefigge di migliorare il rapporto con il vostro amico a quattro zampe al fine di raggiungere una piacevole convivenza e che permetta di affrontare ogni situazione della quotidianità, impostando i fondamentali dell’obbedienza. Il nostro metodo di educazione si base su stimoli positivi quali gioco, cibo e affetto per il padrone senza utilizzare mezzi coercitivi.

Tale corso costituisce inoltre la base indispensabile per chi desideri poi affrontare qualsiasi tipo di disciplina cino-agonistica.

Il corso di educazione di base è articolato in 15 lezioni  (a seconda del soggetto) con cadenza preferibilmente bisettimanale di 1 h circa, che potranno essere gestite con assoluta libertà di orari. Gli argomenti trattati saranno i seguenti:

  1. gestione del cane in ambito familiare e sociale
  2. comprendere e interpretare il comportamento del cane
  3. la comunicazione interspecifica e intraspecifica
  4. Relazione gerarchica
  5. L’importanza della Socializzazione
  6. Regole Sociali
  7. Controllo dell’iniziativa
  8. Il gioco come strumento educativo
  9. Corretto utilizzo dei premi/rinforzi
  10. Risoluzione problemi comportamentali specifici

 Il cane impara:

  • l’attenzione e il contatto visivo con il proprietario
  • il richiamo (VIENI)
  • la condotta al guinzaglio (PIEDE)
  • la posizione di seduto (SEDUTO)
  • la posizione di terra (TERRA)
  • il rimanere fermo nella posizione indicata (RESTA)
  • il lasciare qualunque oggetto (LASCIA)
  • il riporto (GIOCO)

 ESPERCIZI SUPPLEMENTARI :

  • manipolazione
  • entrata/uscita macchina
  • museruola
  • visita dal veterinario
  • passeggiata in città

 

  • Puppy classes o socializzazione del cucciolo

Dai 3 ai  7 mesi di età

Il tuo cane è destinato a vivere nella società degli umani, la sua socializzazione deve essere finalizzata ad accettare tutti gli animali e persone con i quali, potenzialmente, potrebbe entrate in contatto. É fondamentale insegnare al nostro giovane amico sin dai primi mesi le nozioni di base per vivere serenamente ed essere accettato dalla nostra società. Questo processo ha inizio fin dai primi giorni di vita ed in sequenza: la sua mamma, il suo allevatore e tu come tutore per la vita.
L’obiettivo è quello di aiutare i proprietari a creare un rapporto sano e corretto con il cucciolo, affinché questo diventi un nuovo membro della famiglia a tutti gli effetti. Porre dunque solide basi alla relazione uomo-cane, con l’obiettivo di prevenire eventuali incomprensioni dovute ai due diversi linguaggi che uomo e cane parlano.

Possono partecipare al corso tutti i cuccioli che abbiano compiuto due mesi e che non superino ai sei, che siano in regola con il primo ciclo di vaccinazioni e che siano stati trattati contro i parassiti intestinali.

Si inserirà la valenza del gioco come metodo educativo e non fine a sè stesso.

 

Il proprietario avrà le nozioni basilari per costruire un rapporto equilibrato con il suo cucciolo, cosa che permetterà di prevenire i problemi comportamentali che, altrimenti, potrebbero manifestarsi quando il cane comincerà a crescere ed a prendere coscienza della sua forza (anche un cane di piccola taglia possiede dei denti appuntiti!) e per imparare a gestire il cane nelle più svariate situazioni.

Programma del corso:

  • origini del cane
  • i sensi del cane
  • periodi di sviluppo
  • relazione  cane – propietario
  • comunicazione intaspecifica
  • segnali calmanti
  • lo stress
  • Corretta socializzazione e stimolazione del cucciolo
  • Contatto e manipolazione
  • Prevenzione di problemi comportamentali
  • Giochi corretti
  • Controllo del morso
  • Controllo dell’agitazione  
  • Abitudine a sporcare fuori casa
  • Abitudine a collare, guinzaglio e museruola
  • Introduzione agli esercizi di base

Il corso è sviluppato in 5 lezioni della durata di 60 minuti ciascuna, con cadenza settimanale.
Le lezioni vengono sviluppate alternando le nozioni teoriche utili al proprietario, il gioco, le attività con i cuccioli, l’osservazione e discussione dei comportamenti e interazioni sociali.

  • Classi di socializzazione/comunicazione cani cuccioloni e adulti

L’obiettivo delle nostre classi di comunicazione è duplice:

  • insegnare al proprietario a “leggere” il cane imparando il suo linguaggio;
  •  insegnare al cane a “stare in società” con i suoi simili, così da rendere la sua vita più appagante e serena.
    La comunicazione sottile tra cani avviene in frazioni di secondo, ma proprio quegli attimi possono essere fondamentali per aiutare il nostro amico a risolvere problemi quali la timidezza, l’irruenza, la mancanza di autocontrollo, l’insicurezza, e non ultima l’aggressività.

La socializzazione, cioè lo stare bene con i simili, è una delle parti più importanti della crescita di un cane felice e capace di comportarsi bene.

Le classi di comunicazione offrono al cane delle esperienze positive in situazioni gestite: il cane impara a comportarsi in modo spontaneo e accettabile in presenza di altri cani, anche sconosciuti.

Molte persone sono preoccupate al pensiero di lasciare il cane libero insieme ad altri cani: nelle classi di comunicazione, invece, i cani possono giocare, testare la propria vivacità, capire i propri limiti e le proprie debolezze, e soprattutto imparano a riconoscere e a rispettare i comportamenti degli altri cani.

Si tratta di incontri in cui i cani vengono liberati in un recinto insieme ai proprietari, all’istruttore e altri cani, scelti secondo criteri specifici.

Sono utili per valutare le competenze sociali del cane, il livello di forza e gli schemi di relazione.

Il cane impara in questo modo a socializzare con i propri simili e a relazionarsi correttamente con loro, mentre i proprietari imparano ad osservare e capire i segnali del proprio cane, ad aiutarlo quando è in difficoltà e a supportarlo quando si comporta correttamente.

 

  • Avviamento all’Agility dog

Vuoi migliorare il rapporto con il tuo cane? Vuoi divertirti insieme a lui?

Allora la risposta è Agility Dog!

Sempre con Metodologia Gentile e senza coercizione! Si basa esclusivamente sul divertimento per entrambi!

L’agility dog è un’attività cino-sportiva che consiste in un percorso ad ostacoli (di solito dai 18 ai 22), ispirato al percorso ippico, snza collare e guinzaglio, da percorrere conducendo il cane con indicazioni gestuali e verbali, nel minor tempo e con il minor numero di errori possibile.
Una disciplina aperta a tutti i cani, senza distinzione di razza.
Chiunque può praticarla, uomini, donne, adulti e bambini.
Proprio per i più piccoli, è un sorprendente ed entusiasmante strumento per avvicinarli allo sport e per creare un rapporto di amicizia, complicità,  collaborazione e responsabilità nei confronti del proprio cane.

Ci si può dedicare all’agility in maniera ludica o competitiva, in entrambi i casi questo sport aiuta a:

  • Compensare l’inattività  fisica e mentale dovuta ad una vita troppo sedentaria del cane, mantenendoci in forma reciprocamente, convogliando le energie del nostro amico a quattro zampe troppo esuberante ed incontenibile che non si accontenta delle semplici passeggiate al parco.
  • Migliorare l’educazione del cane, aumentando controllo, prevedibilità e concentrazione.
  • Aumentare l’autostima in soggetti insicuri, paurosi o fobici.

Come tutte le discipline in cui uomo e cane lavorano a stretto contatto, si crea un rapporto di complicità assoluta, in cui fiducia e collaborazione reciproca sono requisiti fondamentali.
In questa gara il conduttore deve seguire il cane comunicando con esso, dandogli dei comandi e accompagnandolo in tutto il percorso. è una disciplina aperta a tutti i cani, nella quale si affrontano diversi ostacoli con lo scopo di evidenziare il piacere e l’agilità dell’animale nel collaborare con il conduttore.

Questa disciplina implica una buona armonia tra il cane e il suo conduttore che porta a una intesa perfetta tra i due: è dunque necessario che i partecipanti posseggano gli elementi di base d’educazione e obbedienza.

Per iniziare questo tipo di attività è necessario avere già acquisito un buon feeling con il proprio cane, seguendo uno dei corsi proposti dal centro.