Archive for settembre, 2011

I 4 RITUALI DI JAN FENNEL

 

Jan Fennel è un’allevatrice inglese che ha elaborato un “metodo di addestramento dolce” basandosi sulla comunicazione tra cane e padrone, cioè sulla condivisione di un linguaggio comune. (altro…)

I SEGNALI CALMANTI

 

In generale ed in senso naturale, i cani sono animali che non amano i conflitti, per questo hanno sviluppato tutta una serie di segnali che sono utilizzati per prevenire le aggressioni e per ridurre la tensione tra i vari individui.

Questi segnali, detti per l’appunto calmanti, comprendono posture e movimenti particolari e possono essere utilizzati anche nella comunicazione uomo-cane. (altro…)

Il NUOVO BRANCO – FAMIGLIA

 

Intorno ai 60 giorni di età il cucciolo è pronto per essere adottato da una famiglia, in quanto ha acquisito la sua identità di specie, compresa la gerarchia del branco, ed è naturalmente pronto per il distacco dalla madre. (altro…)

IL LINGUAGGIO CANINO: UN CORPO CHE PARLA

Il cane attraverso tutte le parti del corpo (orecchie, bocca, espressioni facciali, pelo sulle spalle e sul dorso, la posizione e l’ atteggiamento generale del corpo), è capace di dialogare con gli altri membri del suo mondo (altri cani o umani).

Come noi abbiamo decretato la parola come codice per dialogare con gli altri, così i cani assumendo posizioni differenti e accompagnandoli da vocalizzi, “parlano” al mondo. (altro…)

EDUCAZIONE … CANE E UOMO

NON E’ SOLO IL CANE A DOVER IMPARARE … ANCHE L’UOMO DEVE CAPIRE COME INTERAGIRE COL PROPRIO AMICO CONOSCENDONE LA PSICOLOGIA ED IL MODO DI RAGIONARE E REAGIRE   …. E SOPRATTUTTO IL SUO MODO DI COMUNICARE !

Il cane non deve aver paura di noi, deve imparare a comportarsi nel modo corretto ricevendo una gratificazione quando lo fa.
Se si adotta un cucciolo, la cosa fondamentale è insegnargli giorno per giorno la “buona educazione” con poche regole ma chiare, è importante  essere coerenti e non fargli prendere “cattive abitudini” che poi sono molto difficili da cancellare. (altro…)